SEQUENZA CINEMATICA

SEQUENZA CINEMATICA

Se stai leggendo questo articolo sei nel posto giusto per addentrarti nelle leggi della biomeccanica che governano il gioco del golf.
Come parlato nell’articolo precedente grazie al sistema di analisi in 3D dello swing MySwing abbiamo a disposizione una moltitudine di dati che, una volta analizzati in maniera professionale, daranno sicuramente una grossa svolta al tuo gioco.
In questo articolo parliamo insieme della sequenza cinematica… questa parola di solito crea un grosso interesse nelle persone che però molto spesso non capiscono nel concreto esattamente cosa sia.

La sequenza cinematica è il modo in cui il corpo trasferisce la sua energia alla testa del bastone e quindi con quale sequenza.

Facciamo un piccolo passo indietro ed analizziamo gli swing dei giocatori professionisti: notiamo subito che ci sono delle cose che tutti hanno in comune mentre in altre ci sono delle grosse differenze che, all’interno del sistema di quel determinato golfista, funzionano ma non sicuramente ripetibili in tutti gli altri.
Ad esempio: grip, piano delle swing, distensione delle braccia, posizione all’apice del back swing sono molto differenti in un campo pratica di una gara di professionisti alla vigilia di un torneo.
Una cosa in cui troviamo molte più similitudini sono il modo in cui si muove il corpo ed in quali spazi, parlando appunto di sequenza cinematica.
Scolasticamente la sequenza è così definita: fianchi, spalle, braccio che conduce e bastone. Possiamo avere delle varianti sul gioco corto in cui la parte alta inizia a lavorare in rotazione prima della parte bassa ma qui possiamo aprire un mondo, magari ne parliamo in un prossimo articolo.
Il punto è questo: se vogliamo con il minimo sforzo generare la massima velocità nella testa del bastone dobbiamo avere una sequenza, e quindi una coordinazione, il più corretta possibile; ma non solo, far lavorare i segmenti con il corretto ordine produrrà degli swing produttivi a seconda della nostra fisicità.
Come andare a creare la sequenza corretta? Come correggere e migliorare quello che stiamo già facendo? Belle domande, con il mio metodo Bruschi Golf Coaching cresceremo insieme… il segreto: non dobbiamo pensare ciò che vediamo o ciò che vorremmo vedere: ci sono tante forze che agiscono nelle swing (peso del bastone, forza di gravità, reazione dei piedi nel terreno etc etc) che usate correttamente semplificheranno il tuo gioco… ti aspetto… parliamo insieme e ricorda…

#scopriilgolf #scopriilgolf #scopriilgolf [ovviamente con Alessio Bruschi ?]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *